A SCUOLA DI …

stor_16050989_22320

Il compito dell’istruttore di una scuola calcio è sicuramente quello di allenare e perciò ad affinare le capacità dei giovani atleti con particolare attenzione alla tecnica di base per poi passare all’allenamento della tecnica applicata ( o tattica individuale) che indipendentemente dall’ età , appresa la tecnica base sia in grado di svilupparla nella tecnica applicata.

A tal proposito, parlerò oggi di : RICEZIONE

La ricezione, quale tecnica di base, fa parte di una di quelle tecniche il cui apprendimento è assolutamente fondamentale.

Ricevere la palla significa entrarne in possesso arrestandola o comunque tenendola sotto controllo.

E’ importante notare come il gesto tecnico avvenga in tre fasi , una prima fase che è quella preparatoria al gesto stesso dove il giocatore valuta/legge la traiettoria della palla e nello stesso tempo, leggere le opzioni di gioco disponibili. In questa fase il giocatore si sposta in direzione della linea di direzione della palla e sceglie in anticipo con quale superficie “arrestare “ il pallone.

Segue la fase principale dove il giocatore effettua il gesto tecnico vero e proprio.

Il calciatore deve arretrare/retrarre, con il tempo di ampiezza ottimale, la superficie scelta per stoppare il pallone. La muscolatura della parte del corpo che andrà a contatto con la palla, deve essere il più possibile decontratta e rilassata ed è opportuno far eseguire un saltello in anticipo sull’arrivo della palla. Questa fase può essere eseguita correttamente se il calciatore si trova già in posizione di perfetto equilibrio o sa mantenere posizioni di equilibrio precario.

La fase conclusiva o finale del gesto è quella in cui il giocatore recupera una condizione di equilibrio che gli consente di eseguire un nuovo gesto tecnico tattico.

Nello specifico la ricezione della palla (stop) può avvenire on le seguenti parti del corpo:

– Interno piede;

– Collo piede;

– Esterno piede;

– Pianta piede;

– Coscia;

– Petto

E’ indubbio che al di la della parte con la quale si effettua la ricezione vi siano alcuni gesti comuni nellìeffettuare la ricezione , ovvero :

  • Le braccia vengono portate all’infuori al fine di ottenere un migliore equilibrio;

  • Il giocatore deve andare verso la palla e arretrare la parte del corpo con la quale effettua la ricezione al fine di frenare la velocità della palla stessa

  • Il giocatore deve tenere le articolazioni quanto più rilassate al fine di ottenere una ricezione quanto più “morbida” per un migliore controllo della palla.

La ricezione viene influenzata anche dalla posizione dell’avversario rispetto al ricevente in quanto nel caso il ricevente abbia avversari prossimi egli dovrà ricevere la palla e tenerla tra i piedi, proteggere il pallone o dover effettuare finte prima o dopo la ricezione. Nel caso contrario invece avrà il tempo di posizionarsi, di ricevere e poi decidere se trasmettere la palla ad altri o condurla.

Adriano Serra

Tecnico Uefa B – Allenatore Giovanissimi Regionali