Settore giovanile e tecnici.

🔎Focus :
Settore giovanile e tecnici .👇

Competenza e la formazione dei giovani come mission.
L’allenatore di Settore Giovanile – e ancora di più di Scuola Calcio – deve possedere delle capacità che lo rendano idoneo all’insegnamento di una disciplina.

“Io sono un allenatore di Settore Giovanile: la mia squadra si allena bene, mi segue in tutto e per tutto e stiamo raggiungendo traguardi importanti”. “Stiamo lavorando bene e i risultati ottenuti sono frutto del duro lavoro”.
Essere un allenatore di Settore Giovanile/ Scuola Calcio centra poco con la maggior parte delle volte che si sente pronunciare una delle frasi precedenti. Fare l’allenatore /il coach/il formatore/ l’istruttore – è un ”mestiere” ( anche se mestiere vero e proprio non è ) assai complesso, soprattutto nei dilettanti, dove si lavora con tanta passione

L’istruttore è un insegnante a tutti gli effetti e come tale ha il dovere di essere preparato.
🌎Secondo lo stesso O.M.S. (Organizzazione Mondiali della Sanità), le seguenti 10 “open skills” dovrebbero far parte del comune repertorio di competenza di ciascuno, esercitabile in ogni contesto e in ogni situazione, personale o professionale:

Problem Solving: competenza che permette di trovare soluzioni efficaci e affrontare in modo costruttivo e positivo i diversi problemi.
Decision Making: capacità di attuare in maniera attiva i processi decisionali al fine di affrontare e risolvere le diverse situazioni, valutando le possibili alternative e le conseguenze di ciascuna di esse.
Pensiero Creativo: capacità di pensiero che permette di trovare soluzioni originali e rispondere in modo adattivo e flessibile alle situazioni, analizzandole ed esplorando le diverse possibilità risolutive.
Pensiero Critico: la capacità di valutare esperienze e situazioni in maniera analitica e oggettiva valutandone i fattori di influenza, ovvero i vantaggi e gli svantaggi.
Comunicazione Efficace: competenza legata alla capacità di sapersi esprimere a livello verbale e non verbale in modo accurato a seconda della situazione e dell’interlocutore, riuscire ad ascoltare in maniera attiva l’altro, comprendendo e manifestando i propri bisogni e sentimenti.
Skills nelle relazioni interpersonali: competenza legata alla capacità di entrare in relazione con gli altri riuscendo a creare relazioni interpersonali significative.
Autocoscienza: conoscenza di sé, del proprio carattere, dei propri punti forti e deboli, dei propri desideri e bisogni. Rappresenta un prerequisito indispensabile per una comunicazione efficace, per relazioni interpersonali positive e per la comprensione empatica degli altri.
Empatia: competenza-abilità di sentire e comprendere il mondo emotivo dell’altro sospendendo ogni giudizio e interpretazione.
Gestione delle emozioni: competenza legata alla capacità di riconoscere, in se stessi e negli altri, le emozioni positive e negative e gestirle attuando comportamenti positivi.
Gestione dello stress: competenza legata al riconoscimento e alla gestione di eventi stressanti e capacità di mettere in atto strategie e tecniche rivolte al benessere personale .

✌️ #Tecnici #SettoreGiovanile #ScuolaCalcio